“AMARE IL TUO MARE”: UNIONE D’INTENTI PER FAR CONOSCERE LA NOSTRA GRANDE RISORSA

  • Stampa

L’INCONTRO DI PERSONE CON COMPETENZE, RUOLI E ATTIVITÀ DIVERSE MA TUTTE IMPEGNATE A DEDICARE TEMPO DELLA LORO VITA AGLI ALTRI. LE ISTITUZIONI E LE ASSOCIAZIONI IN UN PROGETTO DI FORMAZIONE INTERDISCIPLINARE PER I GIOVANI

Un incontro pieno di entusiasmo quello avvenuto al Rotary Club Lignano Sabbiadoro Tagliamento.

Marta Acco, Vice Presidente vicario, lo ha aperto simbolicamente assieme al Presidente del Lions Lignano, Raffaele Ceolin, salutando poi gli ospiti, rappresentanti di organizzazioni diverse ma tutti accomunati dallo stesso spirito: l’impegno sociale.

“Amare il tuo mare” è il titolo del progetto che ha visto l’incontro di tutte le istituzioni ed organizzazioni che attivamente da anni già lo fanno.

Il tema, sviluppatosi in diversi incontri precedenti, è stato riassunto da Antonio Simeoni, Presidente Incoming del Rotary Club Lignano Sabbiadoro Tagliamento.

Simeoni è partito dal fatto che, nel mondo, il Rotary si occupa da sempre delle giovani generazioni con molteplici iniziative tra le quali la più ampia per dimensione è la lotta alla poliomielite. Lotta che ha consentito la vaccinazione do oltre 2.500.000.000 (due miliardi e mezzo) di bambini ed è in vista del traguardo della sua eradicazione dal pianeta.

Anche il Club di Lignano opera da sempre per i giovani (Premio Solimbergo nelle scuole; scambio giovani del territorio che frequentano all'estero un anno scolastico ospitati da famiglie rotariane e ragazzi stranieri ospitati da noi; incontri formativi come il RYLA; attività come Diversamente Arte in Terrazza a Mare o spettacoli come Artisti Attori & Musicisti Uniti Per “Progetto Autismo Fvg). Se inoltre si considera che opera in un ambito di Comuni lambiti dal mare, dai fiumi Tagliamento e Stella e dalla Laguna di Marano appare che è caratterizzato da questi due aspetti.

Qui ci sono altre associazioni che da anni si occupano di giovani e di ambiente marino: sono le associazioni c.d. degli sport del mare. Lo Yaching Club Lignano, il Circolo Canottieri Lignano , la Tiliaventum, Apnea Evolutiom, la Consulta dello Sport,  che ha recentemente presentato la Carta etica dello Sport, la Lega Navale.

Inoltre la Capitaneria di Porto (prima in Italia), per merito del Comandante Porcelli sta portando ragazzi delle superiori in pattugliamento in mare con i mezzi della Guardia Costiera nell'ambito della alternanza scuola lavoro.

Al valore formativo indiscusso delle discipline sportive del mare-acqua (oltre cinquanta sono le specialità olimpiche ) deve aggiungersi a Lignano il valore etico e sportivo delle persone che da molti anni si dedicano con passione e responsabilità alla formazione educativa e sportiva dei ragazzi.

Questo spirito di servizio alla Comunità, di solidarietà e di etica sono gli stessi nel Rotary e in queste associazioni. Il desiderio di collaborare è una conseguenza naturale.

Il Rotary Club Lignano Sabbiadoro Tagliamento ha iniziato un'attività specifica stanziando dei fondi per:

- sensibilizzare i soci Rotary sulla cultura del mare e sugli sport relativi;

- avvicinare il Club a queste associazioni che ci caratterizzano;

- contribuire ad uno sviluppo del dialogo tra tutte le associazioni;

- integrare efficacemente quelle attività formative nelle scuole che già le associazioni in modo disomogeneo tra loro svolgono;

- proporre un premio agli studenti delle superiori su questi temi ed in particolare sul rapporto tra gli sport del mare ed il turismo tecnico - turismo esperienziale.

In definitiva, le associazioni svolgono una attività interna a ciascuna associazione ed una attività esterna presso le scuole; è su questa seconda attività che si focalizza l’iniziativa. L’obiettivo è che, dal dialogo tra i vari protagonisti si possa ottenere che la formazione in aula, in palestra ed in mare, divenga strutturata sino a caratterizzare alcune ns scuole (4, 5 elementare; medie, biennio superiori) e diffonda la cultura del mare e del turismo relativo.

La serie degli interventi è stata aperta dal Consigliere regionale Maddalena Spagnolo, che ha espresso apprezzamento per l’impegno delle associazioni e per un entusiasmo che non può che trascinare e coinvolgere.  C’è bisogno di persone che hanno voglia di lavorare. Ha offerto la sua disponibilità a portare avanti questo tipo di progetto e contribuire ad affrontare qualsiasi problematica che possa coinvolgere associazioni o scuole nell’ottica di puntare al risultato di una comunità coesa in modo che il territorio possa sviluppare appieno proprie forze e potenzialità.

Il Sindaco di Lignano, avv. Luca Fanotto, ha indicato, traendole dall’esperienza effettiva, gli approfondimenti necessari per finalizzare l’attività in funzione sia delle strutture organizzative delle associazioni che della variabilità dei servizi disponibili.

Ha confermato l’apprezzamento per lo spirito sportivo, associativo, formativo nei confronti di più giovani che possono capire che vivere una città di mare significhi conoscerlo in tutti i suoi aspetti acquisendo conoscenze che divengano un bagaglio personale che poi si possa rifletta negli aspetti turistici. Auspicio che questa sia la mission delle associazioni alle quali è sempre stato assicurato apporto concreto sia nel contesto di una situazione normativa complessa in quanto connessa con il demanio che in termini di interventi finanziari significativi per attività ed iniziative.

Ha aggiunto che il rapporto diretto di collaborazione con la LiSaGest per riqualificare il comparto spiaggia vede una osmosi anche una volontà di implementazione delle realtà associative perché lo ritiene un valore aggiunto dei servizi che sono già presenti nella nostra località. L’auspicio è che, a cascata, si estenda a tutti.

Angelo Valvason, vicesindaco di Latisana, ha ritenuto molto stimolante l’iniziativa perché tocca punti del programma della sua amministrazione comunale per collegare il turismo di Lignano col turismo esperienziale. Tra queste il recupero del rapporto con il fiume Tagliamento con opere già in corso di progettazione e in collaborazione con il Circolo Canottieri di Lignano. Interessa anche la scuola di vela di Aprilia dove però si deve appoggiare su strutture private. L’opportunità di allungare la stagione, attraendo su nicchie di mercato che esistono e vanno conquistate, è apprezzata.

Manuel Rodeano, nuovo presidente della LiSaGest, ha ricordato che la società, sin dalla sua costituzione, ha voluto dare dei segnali di svolta anche nella gestione della spiaggia per completare quella che era l'offerta turistica, anche con un impulso notevole alle attività sportive. Si è operato per garantire la sicurezza nella pratica degli sport in acqua e ha constatato come tutte le associazioni si distinguano per lo spirito di sacrificio e abnegazione con cui si mettono a disposizione della comunità.

L’attività sportiva proprio nel canottaggio prima, poi quella da amministratore comunale da poco cessata e l’attuale incarico gli permettono di vedere le problematiche degli agli spazi necessari dai vari punti di vista e conta sull’impegno di tutti per riuscire a realizzare presto le sistemazioni logistiche necessarie.

Stefano Gigante, docente dell’ITE Turismo “P. Savorgnan di Brazzà” di Lignano Sabbiadoro, ha ritenuto molto interessante l’obiettivo di costituire un polo di eccellenza per gli sport del mare analogamente a quanto fatto a Tarvisio per gli sport della neve ed opportuno implementare la collaborazione, anche nell’ottica di una diversificazione dell’offerta formativa dell’ITE Turismo, con la prospettiva della istituzione di un “LICEO degli Sport del Mare”, con finalità sia formative che (per le associazioni aderenti) promozionali. Studi per formare non solo sportivi d’eccellenza, ma anche competenti in organizzatori di eventi turistico-sportivi. Per questo si propone proseguire ed allargare la collaborazione per presentare una proposta operativa alle istituzioni.

Hanno partecipato all’incontro anche gli assessori allo sport di Lignano e di Latisana Alessandro Marosa e Daniela Lizzi, il Comandante della Guardia Costiera di Lignano Raimondo Porcelli, il Presidente  Direttore sportivo dello YCL Massimo Verardo e Alberto Zoccarato, Il Presidente e il Direttore sportivo della Canottieri Lignano Alessandro Lorenzon e Michele Cicuttin, Daniele Passoni della Tiliaventum, Denis Ceschia della Apnea Evolution, Armando Pradissito Presentatore della Carta Etica dello sport, Enrico Cottignoli, socio del club ma nella vesti di rappresentante della Lega Navale, la prof. Zanella dell’ITE e Umberto Sarcinelli, Presidente dell’USSI FVG.

A sugellare l’intenzione di proseguire insieme un cammino impegnativo ma importante la chiusura congiunta con anche entrambi i Presidenti Incoming di Rotary e Lions: Antonio Simeoni e Pierfrancesco Bocus.