RELATORI: I GIORNALISTI LUANA DE FRANCISCO E GIAMPIERO ROSSI PRESENTANO LA LORO INCHIESTA

“MAFIA AL NORD-EST” UN’INCHIESTA CHE MOSTRA CHE LA MAFIA ESISTE ANCHE NEL PROFONDO NORD

20160315 MafiaNordEstInterclub con i Rotary di Codroipo Villa Manin e Udine Nord per un aspetto troppo spesso sottovalutato. Relatori della serata i giornalisti Luana De Francisco e Giampiero Rossi che assieme a Ugo Dinello hanno scritto il libro “Mafia a Nord-Est” e il titolo è stato il tema della serata.

Il Presidente Andretta dopo aver salutato Giampaolo Guaran ,presidente del RC Codroipo e Federico Pea Presidente del RC Udine Nord, le varie e numerose autorità civili e militari presenti, ha introdotto i relatori che hanno affrontato il tema scottante della mafia al Nord-Est.

Hanno iniziato ponendosi la domanda: “Ma la mafia al nord-est esiste davvero?” E’ veramente il nostro territorio quell’isola felice che pensa di essere? Indagando si scopre una realtà diversa , emerge che non c’è una mafia specifica ma ci sono tutte!

Dal Veneto al Friuli Venezia Giulia il territorio è ricco, disseminato di piccole e medie imprese virtuose e alacremente impegnate nella produzione, spesso a conduzione familiare.

20160315 MafiaNordEst01Un’area caratterizzata dalla pace sociale il che

consente al malaffare di radicare , espandersi e confondersi con la gente del luogo. La Piovra ha trovato terreno fertile, tra banditismo, case da gioco, industriali senza scrupoli, politici disonesti e boss al confino.

La vicinanza ai confini con la Slovenia e Austria ha favorito il traffico della malavita . L’avanzata delle mafie è stata strisciante e silenziosa e ha coinvolto imprenditori locali e politici corrotti. Dal riciclaggio del denaro sporco, al traffico di droga e armi allo smaltimento dei rifiuti, dall’infiltrazione nelle ditte appaltatrici al business del tarocco, tutte attività presenti al nord-est e riportate alla luce, dai tre autori del libro, con un’inchiesta fondata su testimonianze, intercettazioni e documenti giudiziari.

Sono seguiti numerosi interventi di un pubblico rotariano attento e consapevole della gravità del momento. Alla fine tutti i presenti concordi nella priorità, nella necessità di una svolta culturale , di una virata di attenzione per raccogliere , anche nel nostro territorio, la sfida per battere il fenomeno mafioso, e la ricetta che i relatori suggeriscono è vivere e insegnare la bellezza e gli enormi vantaggi della legaltà.

Mau