RI: IL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE INTERNAZIONALE

LA LETTERA DI LUGLIO DEL PRESIDENTE JOHN F. GERM

20160717 330p JonhFGermOggi, guardiamo avanti verso un anno rotariano che un giorno potrebbe essere conosciuto come il più grande nella nostra storia: l'anno che vede l'ultimo caso di poliomielite al mondo. Il poliovirus selvaggio ha causato solo 74 casi di polio nel 2015, tutti in Afghanistan e Pakistan. Mentre continuiamo a lavorare senza sosta verso il nostro obiettivo di eradicazione, dobbiamo anche guardare oltre: la preparazione

a moltiplicare il nostro successo in ancora più grandi successi futuri.

È estremamente importante per il futuro del Rotary che il nostro ruolo nella eradicazione della polio sia riconosciuto. Quanto più siamo conosciuti per quello che abbiamo fatto, tanto più saremo in grado di attrarre i partner, i finanziament i e, cosa più importante, i membri per realizzare ancora di più. Stiamo lavorando nella sede centrale del RI per essere sicuri che il Rotary riceva tale riconoscimento. Ma non può accadere tutto ad Evanston. Abbiamo bisogno di voi per trasmettere all’esterno il messaggio attraverso i vostri club e nelle vostre comunità su ciò che il Rotary è e ciò che facciamo

Dobbiamo essere sicuri che i nostri club sono pronti al momento in cui la polio è finalmente debellata - in modo che quando le persone che vogliono fare il bene possano rendersi conto che il Rotary è un luogo dove si può cambiare il mondo, che ogni Rotary club è pronto a dare loro questa opportunità

Sappiamo che se vogliamo vedere nei prossimi anni il “Rotary servire l'umanità” ancora meglio, avremo bisogno di più mani volonterose, di più cuori che se curano, e di più menti brillanti per portare avanti il nostro lavoro. Avremo bisogno di club che siano flessibili, in modo che il servizio del Rotary sia attraente per i più giovani, i neo pensionati e le persone che lavorano. Avremo bisogno di cercare nuove partnership, aprendo noi stessi di più a rapporti di collaborazione con altre organizzazioni.

Guardando al futuro, vediamo anche una chiara necessità di dare priorità alla continuità della nostra leadership. I Rotary stanno giocando tutti nella stessa squadra, lavorando verso gli stessi obiettivi. Se vogliamo raggiungere quegli obiettivi insieme, tutti noi abbiamo a muoverci – insieme - nella stessa direzione.

Ogni giorno che servite nel Rotary, avete la possibilità di cambiare delle vite. Tutto quello che fate conta; ogni opera buona rende il mondo migliore per tutti noi. In questo nuovo anno rotariano, tutti noi abbiamo una nuova possibilità di cambiare il mondo in meglio, attraverso il Rotary servendo l'umanità.

Qui di seguito il testo originale

Today, we look ahead toward a Rotary year that may one day be known as the greatest in our history: the year that sees the world's last case of polio. Wild poliovirus caused only 74 cases of polio in 2015, all of them in Afghanistan and Pakistan. As we continue to work tirelessly toward our goal of eradication, we must also look beyond it: preparing to leverage our success into even greater successes to come.

It is tremendously important to Rotary's future that our role in the eradication of polio be recognized. The more we are known for what we've achieved, the more we'll be able to attract the partners, the funding, and, most important, the members to achieve even more. We're working hard at RI headquarters to be sure that Rotary gets that recognition. But it can't all happen in Evanston. We need you to get the word out through your clubs and in your communities about what Rotary is and what we do.

We need to be sure that our clubs are ready for the moment when polio is finally eradicated – so that when people who want to do good see that Rotary is a place where they can change the world, every Rotary club is ready to give them that opportunity.

We know that if we want to see Rotary Serving Humanity even better in the years ahead, we'll need more willing hands, more caring hearts, and more bright minds to move our work forward. We'll need clubs that are flexible, so that Rotary service will be attractive to younger members, recent retirees, and working people. We'll need to seek out new partnerships, opening ourselves more to collaborative relationships with other organizations.

Looking ahead, we also see a clear need to prioritize continuity in our leadership. We in Rotary are all playing on the same team, working toward the same goals. If we want to reach those goals together, we all have to move in the same direction – together.

Every day that you serve in Rotary, you have the opportunity to change lives. Everything you do matters; every good work makes the world better for us all. In this new Rotary year, we all have a new chance to change the world for the better, through Rotary Serving Humanity.