SERVICE: NUOVO FURGONE AL C.S.O. DE IL PICCOLO PRINCIPE

GRAZIE ALLA SOLIDARIETÀ DELLE ASSOCIAZIONI E AD INIZIATIVE DI AUTOFINANZIAMENTO DELLA COOPERATIVA DI CASARSA

La solidarietà del territorio permette di acquistare il nuovo furgone: l'attesa è finita per i ragazzi disabili del Centro Socio Occupazionale della cooperativa Il Piccolo Principe, ai quali è stato consegnato il nuovo automezzo il cui acquisto è stato interamente sostenuto grazie alla solidarietà della comunità, delle associazioni e alle iniziative di autofinanziamento di soci lavoratori e amici della cooperativa come, per esempio, quella denominata Gustintempo che ha preparato torte, focacce e pizze. La consegna del furgone è stata così l'occasione per un momento di festa alla quale hanno partecipato tutti gli attori del progetto, da Unicredit Banca ai Rotary club del territorio e Comitato di Rosa.

“L’acquisto del furgone – ha spiegato Luigi Cesarin, presidente del Piccolo Principe - è il frutto della solidarietà di tanti soggetti con i quali abbiamo stabilito legami molto forti in questi anni di attività sul territorio. Non abbiamo neppure fatto in tempo a chiedere esplicitamente una mano, che da loro sono arrivate diverse disponibilità di sostegno. Questi gesti di solidarietà – ha aggiunto – ci riempiono di gratitudine e ci fanno pensare di avere davvero degli amici pronti a sostenerci ma anche a credere nella missione del nostro lavoro”.

Il Piccolo Principe ha infatti ricevuto in primis l’aiuto prezioso di Banca Unicredit, sponsor principale che promuove diverse campagne rivolte al mondo del no-profit, e di sei club Rotary del Friuli Venezia Giulia (Aquileia – Cervignano – Palmanova, Codroipo – Villa Manin, Lignano Sabbiadoro, Maniago – Spilimbergo, Pordenone Alto Livenza, San Vito al Tagliamento) coinvolti dalla sezione sanvitese, con cui la cooperativa ha un rapporto di collaborazione ormai da molti anni. Il terzo sponsor, che ha permesso di coprire l'intera cifra utile per acquistare il mezzo di trasporto, è stato il Comitato di Rosa di San Vito al Tagliamento.

Il nuovo furgone del Piccolo Principe è stato così consegnato venerdì 9 giugno in un momento di festa a cui hanno partecipato tutti i ragazzi del CSO, gli educatori e i principali sponsor. Dopo la tradizionale benedizione e il taglio del nastro, i ragazzi hanno potuto festeggiare il nuovo furgone che per loro non è solo un mezzo di trasporto che li accompagna nelle diverse attività in cui sono coinvolti, ma è anche uno strumento fondamentale per sentirsi parte della comunità e delle iniziative che la animano. Favorire la socializzazione, la conoscenza del territorio e delle persone, traghettare verso un’autonomia quotidiana sono solo alcuni degli obiettivi su cui lavorano ogni giorno gli educatori del CSO assieme ai ragazzi ospitati: il furgone è il simbolo di queste piccole ma grandi conquiste, che danno senso e futuro a chi non può muoversi liberamente.

“Un grazie particolare va agli educatori del CSO e a tutti i soci del Piccolo Principe che si sono impegnati in svariate proposte e iniziative di raccolta fondi – ha concluso Cesarin - come Gustintempo dove operatori e ragazzi del CSO hanno cucinato e confezionato torte e focacce che poi sono state vendute contribuendo in modo considerevole all’acquisto del nuovo furgone. Naturalmente tutte queste nostre iniziative non porterebbero alcun frutto se non ci fosse poi il sostegno di tante persone che credono davvero nei nostri progetti e acquistando un nostro prodotto, bevendo un nostro caffè, donando il proprio tempo in una delle nostre attività, sono diventate parte insostituibile della nostra storia e del nostro futuro. Siamo certi che questo nuovo furgone ci traghetterà verso avventure interessanti insieme a quelli che per noi non sono semplicemente sponsor o volontari o soci ma soprattutto amici... e si sa che i veri amici ti aiutano proprio nel momento del bisogno.”  (E.P.)