LA FORZA DEI CLUB ROTARY

IL MESSAGGIO DI RICCARDO DE PAOLA, GOVERNATORE DEL NOSTRO DISTRETTO

L’avvio dell’annata rotariana, con il continuo contatto con i club del Distretto, mi ha permesso di costatare quanto ampio e radicato sia lo slancio dei rotariani nel realizzare le nostre aspirazioni di servizio. È uno slancio fatto di amicizia, condivisione, cooperazione e altruismo, dedicato al servizio, inspirato al motto “Be the Inspiration”, per motivare e realizzare progetti di grande utilità, per le nostre comunità e per il mondo. I Camp per la disabilità, organizzati dai club e supportati dal Distretto 2060, Albarella, Villa Gregoriana, Ancarano, Parchi del Sorriso, ne sono un segno tangibile.

Centinaia di rotariani e rotaractiani svolgono in modo volontario il loro servizio in questi e tanti altri service per la disabilità, donando non solo il loro tempo, ma il loro amore, il loro entusiasmo, gratificati dal sorriso degli ospiti e della gioia degli accompagnatori che ci ringraziano per questi straordinari momenti di felicità trascorsi con noi.

Sono service che si sommano a uno sforzo straordinario verso i giovani, per i quali con quest’annata realizzeremo i Ryla Junior in ogni provincia del Distretto. Grande è anche l’azione dei club del Distretto 2060 per la cultura, per la scuola, l’arte, l’ambiente, la Polio Plus e la missione umanitaria internazionale del Rotary International. La forza propulsiva del Rotary sono i club. Sono un grande motore, che alimentando l’amicizia, unendo le diversità, generando coesione e armonia, riescono a infondere quello spirito di servizio che prende forma nella realizzazione dei progetti, dei service. L’armonia nei club e fra i club, è un valore immateriale che apporta uno straordinario asset motivazionale nell’impegno di ciascun socio e genera quella diversità positiva che distingue il Rotary, che dà forza alla sua reputazione e che deve essere anche motivo d’attrazione di nuovi soci.

Essere d’ispirazione significa trasmettere questo nostro modo d’agire, questo spirito rotariano che si rinnova di anno in anno che amplia i suoi orizzonti di servizio. Il ruolo del Distretto, e dello stesso Governatore, è fondamentale per generare coesione, armonia, ma anche come supporto organizzativo per sostenere l’azione dei club e fornire le motivazioni per rinnovare e innovare l’azione del Rotary. Essere d’ispirazione per noi stessi e per gli altri, significa aprire le menti e il cuore, per guardare e avere capacità d’ascolto ai bisogni delle nostre comunità e laddove nel mondo c’è sofferenza.

Nei primi mesi di attività da Governatore del Distretto 2060 questi sentimenti li ho trovati, e il Distretto e lo stesso Governatore, sono al servizio dei club per sostenere e dare impulso agli obiettivi che tutti insieme ci siamo dati per quest’annata rotariana che, come ci ha indicato Barry Rassin, serva a migliorare noi stessi e a creare qualcosa che duri ben oltre la nostra vita individuale.

Questa visione, questo sogno, inizia della cura dei nostri club, dei nostri soci, dalla nostra capacità d’innovare il nostro lavoro, di affrontare in modo nuovo un mondo che cambia, cogliendo tutte le potenzialità che l’innovazione tecnologica ci offre. Guardando anche oltre i tradizionali orizzonti della nostra azione umanitaria.

Rassin ci invita a farlo. E ci sollecita a guardare alle dure realtà sull'inquinamento, il degrado ambientale e il cambiamento climatico. Così come credo sia necessario guardare al sostegno e la tutela del patrimonio artistico, storico e culturale: dal restauro di opere, affreschi e basiliche, alla rivalutazione del territorio attraverso la conoscenza. Questo è un ambito di lavoro verso il quale i club del Distretto hanno realizzato e sviluppano service di grande interesse. Il patrimonio culturale è un bene comune di eccezionale valore, come l'aria o l'acqua. Rappresenta il nostro DNA, un heritage che abbiamo ricevuto e che abbiamo il dovere di conservare e trasmettere alle generazioni future.

Il nostro Distretto, in collaborazione con l'Unesco, si è fatto promotore di un’iniziativa che tende a sensibilizzare i vertici del Rotary International sul tema, insieme ad altri distretti Rotary.