INCONTRO CON I NOSTRI TRE PARTECIPANTI ALLO “SCAMBIO GIOVANI” 2018-2019

DALLE VOCI DI TRE DEI SETTEMILA GIOVANI DEL MONDO IL RACCONTO DI UN’ESPERIENZA UNICA OFFERTA DAL ROTARY

Relatori tre giovani che hanno sperimentato uno dei programmi più conosciuti e apprezzati nell’ambito dell’impegno del Rotary per lo sviluppo dell’intesa internazionale e dell’amicizia fra genti diverse: lo Youth Exchange che ha raggiunto dimensioni ragguardevoli  tanto che oggi oltre 7.000 giovani partecipano nel mondo a scambi paritari con altri giovani di altri club e distretti.

Ecco i loro nomi: Lucia Cortelo Ortiz, Sveva Vidoni e Federico Pozzo.

Salutati dalla Presidente del club, Marta Acco, sono stati presentati da Lorenzo Cudini, Presidente della Commissione Giovani del club.

Lucia Cortelo Ortiz, attualmente  ospite del nostro club, è una ragazza peruviana che proviene da Arequipa. Situata sulle rive del fiume Chili a 2.335 metri  s.l.m., è capoluogo della provincia e della regione omonima e conta 61.519 abitanti.

È conosciuta come "La Ciudad Blanca" ("la città bianca") dal colore della pietra con la quale sono stati costruiti tutti gli edifici principali del suo centro storico che, nel 2000, è stato dichiarato patrimonio dell'umanità dall'UNESCO.

Da due mesi frequenta a Udine la 4^ classe del Liceo Scientifico “Copernico”.

Sveva Vidoni è stata ospite l’anno scorso di un club Rotary di una città poco più a nord di San Diego in California dove ha frequentato la Canyon High School. E’ stata per lei una esperienza decisamente positiva. Durante il suo soggiorno ha avuto modo di visitare diversi club Rotary e Rotaract e di frequentare stage di teatro di improvvisazione, di musica, di ballo e di chimica. Ha preso parte a partite di football, calcio, waterpolo e a gare di nuoto.

Ha partecipato anche ad un Convegno sul funzionamento delle Nazioni Unite dove l’argomento principale riguardava il problema degli Ebrei e dei Palestinesi e dell’innalzamento delle acque. In tale sede, insieme con un’altra studentessa di Torino, ha avuto modo di rappresentare un piccolo Staterello del Pacifico (il Kili Bati). Ha partecipato ad un interessante Ryla con 4 diversi relatori. Rilevante un weekend trascorso in Messico per aiutare numerosi bimbi dal labbro leporino. Medici e volontari provenienti da tutto il mondo si erano dati appuntamento per intervenire su questa malformazione del labbro superiore.

Il Distretto Rotary  del  luogo ha inoltre organizzato tre weekend per incontrare altri studenti in scambio provenienti  da tutto il mondo.

Dieci mesi trascorsi negli USA,  ricchi di emozioni e il ricordo di tanti amici che si augura di rivedere il più presto possibile.

Oggi Sveva  frequenta  la 5^ classe del Liceo Scientifico e delle Scienze Applicate “A. Malignani” di  Udine.

Federico Pozzo ha avuto la possibilità, tramite il nostro club, di frequentare nell’anno scolastico 2011-2012 la 4^ Liceo Scientifico negli USA, a Northbrook, alla periferia nord di Chicago (Illinois). Questa sua esperienza, ha ricordato, gli ha insegnato valori quali empatia, la comprensione, l'importanza di valorizzare le diversità, la disponibilità a cambiare se stessi, le proprie abitudini e modi di pensare per adattarsi a contesti diversi. Soprattutto però, anche attraverso le numerose attività svolte con il club che lo ospitava (beneficienza, raccolte fondi, banchetti alimentari), ha fatto proprio quello che è un valore fondamentale dell'intera istituzione rotariana: mettersi al servizio degli altri. Da qui la decisione di intraprendere un percorso di studi universitari in Relazioni Internazionali e di seguire un master in Diritti Umani e gestione dei conflitti. A febbraio lo attende la discussione della tesi per la laurea magistrale in Scienze Politiche-Relazioni Internazionali. Ha quindi rivolto un doveroso grandissimo ringraziamento al club e a tutto il Rotary.

Per concludere, lo Scambio Giovani non rappresenta soltanto un vantaggio per gli studenti delle scuole superiori ma anche per le famiglie che accettano lo scambio di ospitalità. Un modo unico per scambiare opinioni su costumi diversi e una opportunità di scoprire lingue, amicizie, culture. (cav)