RIUNIONI - MEETINGS

Dove siamoMartedì / Tuesday / Dienstag / Mardi / Torek / Úterý / Τρίτη

CONTATTO – CONTACT – KONTAKT – Επικοινωνία – контакт RIUNIONI - MEETINGS

CLUB: LA PRESIDENTE DELLA REGIONE FVG DEBORA SERRACCHIANI

"IL MIO IMPEGNO"

20170314serrachA un anno dalla fine del mandato consiliare, la Presidente della Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, è stata ospite del Rotary Club di San Vito al Tagliamento, per un confronto con i rappresentanti del Rotary sui principali problemi della Regione. All’incontro erano presenti anche i Rotary Club di Lignano Sabbiadoro – Tagliamento, Maniago – Spilimbergo, Pordenone Alto Livenza e Sacile Centenario. Erano presenti anche il Sindaco della Città di San Vito, l’on. Antonio Di Bisceglie e il Sindaco di Cordovado, Francesco Toneguzzo. Il confronto è stato vero, sia per quanto detto dalla Presidente, sia per i numerosi interventi succedutisi durante la serata, che hanno affrontato le questioni più rilevanti del momento, oggetto spesso anche di vivaci discussioni in Regione. A far gli onori di casa il Presidente del Club di San Vito al Tagliamento, Mirco Cauz e Valerio Pontarolo, dirigente del Club, che hanno presentato l’ospite e spiegato le ragioni del confronto. La Presidente ha aperto la serata ed ha iniziato il suo intervento dalla politica per la casa, attivata con ingenti finanziamenti e finalizzate a ridare fiato al comparto dell’edilizia privata e pubblica, che più di altri ha sofferto gli anni della recessione economica. Di rilievo l’annuncio che sono stati attivati in Regione ben 173 cantieri per l’edilizia scolastica. La Presidente ha poi esaminato il tema della salute e del servizio sanitario, per il quale la Regione ha a carico l’intera spesa, che vincola il bilancio regionale per una percentuale che oscilla annualmente fra il 55 e il 58%. La Regione, che ha poco più di un milione e duecentomila abitanti, dispone di ben 17 ospedali e l’impegno dell’Amministrazione è quello di operare una specializzazione, per offrire una sanità d’eccellenza e i servizi territoriali che rispondano al fabbisogno di salute del territorio. Serracchiani ha poi affrontato il tema delle infrastrutture, della terza corsia dell’autostrada A4, dell’aeroporto con il polo intermodale, del porto di Trieste, sia per gli investimenti che necessitano, sia per la funzione loro assegnata per lo sviluppo della Regione. La Presidente ha rilevato come in questi anni si sia impegnata per il reperimento delle risorse, sia in sede statale, sia in quella europea, per realizzare i progetti di rilancio del sistema infrastrutturale regionale. Serracchiani ha infine riservato una nota di amarezza per la vicenda delle UTI (le Unioni Territoriale Intercomunali), strumento delle autonomie locali, dopo la soppressione delle province, sono oggetto di una forte controversia con diverse amministrazioni locali. Ed è stata chiara: La politica – ha detto – deve fare ciò che è utile ai cittadini, non quello che serve per il consenso elettorale. Sollecitata dagli interventi dei rotariani presenti, la Presidente ha poi parlato dell’innovazione tecnologica, di come valorizzare la Specialità regionale, dei dragaggi della laguna di Lignano Sabbiadoro e dei servizi alla salute garantiti alla città balneare per l’imminente stagione turistica. L’ultimo tema ha riguardato il sistema universitario regionale, che oggi vede ben tre università, quella di Trieste, Udine e la Sissa, la Scuola Superiore di Studi Avanzati, che hanno già avviato un processo d’integrazione ma che devono puntare con decisione all’unificazione, per generare un’offerta formativa che sia d’attrazione verso gli Stati più prossimi, dall’Austria, alla Slovenia e alla Croazia. Una serata di assoluto interesse che, aldilà delle scelte politiche, ha dimostrato che la Presidente ha in mano i problemi e le idee per affrontarli con competenza e incisività.

(fonte RC S.Vito)

NOTE LEGALI - INFORMATIVA PRIVACY

Rotary Club Lignano Sabbiadoro Tagliamento - Distretto 2060
viale Europa, 21 - 33054 Lignano Sabbiadoro (UD) Italy

INFORMATIVA PRIVACY
(ai sensi del codice in materia di protezione dei dati personali)

Si rende noto che titolare del trattamento dei dati è ROTARY CLUB Lignano Sabbiadoro Tagliamento. ROTARY CLUB in conformità all’art. 7 del Decreto Legislativo 30 Giugno 2003, n. 196 in materia di protezione dei dati personali, desidera informarla che i Suoi dati personali saranno trattati, con idonei strumenti anche informatici, in base alle procedure di legge e secondo correttezza e La informa che:

MODALITA’ del TRATTAMENTO
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati necessari a conseguire le finalità per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

MODALITA’ del CONFERIMENTO
Il conferimento dei dati da parte dell’Utente è obbligatorio per poter eseguire le finalità suddette. Un eventuale rifiuto a rispondere impedisce a ROTARY CLUB l’esecuzione di tutte e finalità suddette. Il titolare e responsabile del trattamento dei dati è ROTARY CLUB, nella persona di suo amministratore unico pro tempore; tutti i dati raccolti potranno essere comunicati a qualsiasi soggetto, incluse le persone incaricate al trattamento dal titolare; la diffusione dei dati raccolti è prevista sia in ambito nazionale, sia all’estero.

FINALITA' DEL TRATTAMENTO
-raccogliere dati personali ed informazioni del Management Aziendale e dell’Utente, con l’esplicita esclusione di dati sensibili (ad esempio l’origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose o filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l’adesione a partiti, sindacati, associazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale) e di dati giudiziari;
- inviare materiale pubblicitario e Informativo;
- effettuare comunicazioni commerciali, anche interattive;
- compiere attività dirette di vendita o di collocamento di prodotti o servizi;
- elaborare studi e ricerche statistiche su vendite, clienti e altre informazioni, ed eventualmente comunicare le stesse a terze parti;

DIRITTI DEGLI INTERESSATI
(Art. 7 del decreto legislativo del 30 giugno 2003, n. 196)
Diritto di accesso ai dati personali e altri diritti
1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
2. L'interessato ha diritto di ottenere:
a. dell'origine dei dati personali;
b. delle finalità e modalità del trattamento;
c. della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d. degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e. dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L'interessato ha diritto di ottenere:
a. l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b. la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non e' necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali
c. i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
d. l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a. per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b. al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

CONSENSO
Procedendo a fornire i dati per le finalità suddette, consapevole che in mancanza del Suo consenso la raccolta dati non potrà avere luogo, Lei garantisce la veridicità e la conformità alla normativa vigente dei dati forniti e presta il Suo consenso ai sensi dell’art. 23 del Decreto Legislativo 30 Giugno 2003, n. 196, al trattamento dei dati forniti da parte di ROTARY CLUB.

LINKS

 

  

 

   

L-RAIReplay

  L-RAI-fvg Kopie  

 Viabilità&Cams  

 

Cams&Meteo live

   Meteo Forecast    archivio News    dirette e gr    nazionali
                     
         

 

 

               
         
 Comuni    Istituzioni    Rotary        Dizionari    Utilità
  L-RegioneFVG2         L-Traduttore   L-PagineBianche
    L-R2060-Affresco       L-BDizIta   L-PagineGialle
    L-RI-EndPolio       L-DizFriul   L-Cambiovalute
    L-RI-YouthExchange       L-DIZ-ITAENG    
  L-Quirinale   L-RI-Foundation Kopie          
  L-UE-PresITA              
  L-UE Kopie              
                 
                 
                     
                     
                     
                     
                     

 

 

 

 

 

CALENDARIO ROTARY CLUB

GALLERIE FOTOGRAFICHE

 

2025 2024 2023 2022 2021 2020 2019 2018 2017
2016

 2015

1995199419931992

003 DSC 5048 il tuliPANo foto Maria LT PAN 2015 13 x 18 180 DPI La nuova figura della PAN ripresa dall'obiettivo di Maria

 

27 ottobre 2014

Visita del Governatore

Ezio Lanteri

     

2 settembre 2014

Relazione del Presidente del

Consorzio Lignano holiday

Luigi Sutto

 
 

5 Agosto 2014

Il Presidente Maurizio Sinigaglia e i

Presidenti delle Commissioni

PR, Rotary Foundation e Giovani

15 Giugno 2014

Serata con Francesco Altan

2014-07-15 4 2014-07-15 3

Serata del cambio del Martello

2014/15

 
     

   

Il nostro programma

Premesse

Il Motto scelto dal Presidente Internazionale Gary Huang per riassumere la missione attuale del Rotary, Light Up Rotary, è un motto che ispira all’azione concreta sul campo, con l’obiettivo di illuminare la nostra associazione e renderla più attraente a potenziali nuovi soci, e in particolare ai giovani.

Ogni Rotary Club è autonomo (ma non indipendente), deve essere affiatato, visibile e disponibile verso i bisogni della comunità locale e/o internazionale. Deve curare il rinnovamento interno aprendo alla diversità e a soci giovani e rappresentativi delle nuove professioni senza chiusure o arroccamenti ma promuovendo attivamente la collaborazione, l’amicizia e lo spirito di servizio internazionale.

Bisogna portare a termine i service iniziati e concentrare le forze su poche attività, possibilmente condivise con i Club vicini e di forte impatto sulla comunità locale.

E’ opportuno utilizzare la nostra ONLUS Distrettuale che ben si presta a supportare i nostri service, raccogliendo sia il 5 per mille in dichiarazione dei redditi, sia i contributi dei soci più generosi cui fornisce un consistente risparmio fiscale.

I temi del Rotary International e della Fondazione Rotary su cui indirizzare le iniziative dei Distretti e dei Club sono fissati nelle sei aree d’intervento della Visione Futura, ma quello principale rimane il completamento della campagna Polioplus.

L’obiettivo del nostro Club sarà incentrato sulle Priorità del Piano Strategico del RI: l’affiatamento fra i soci, al fine di attuare le attività di servizio umanitarie che sono il vero scopo del Rotary, migliorando la consapevolezza dei soci e l’immagine pubblica.

Il tema principale che vogliamo sviluppare nell’annata 2014-15 è quello proposto dal    Governatore: “Il Rotary: un Futuro per i Giovani – I Giovani: il Futuro del Rotary”.

Piano Direttivo di Club

Rotary Club di Lignano Sabbiadoro-Tagliamento

Presidente del Club: Maurizio Sinigaglia -Anno rotariano: 2014-2015

Attuazione del Piano

  1. Il Club ha sviluppato un piano di lunga durata che indirizza i      traguardi di servizio per i prossimi 3-5 anni (vedi allegato 1).
  1. Il Club ha definito gli obiettivi da inserire in Rotary Club      Central (vedi allegato 2), e      provvederà ad inserirli nel sistema appena il nuovo anno è disponibile sul      sito.
  1. Le assemblee del Club sono state pianificate per le seguenti date:
  • 30 settembre 2014 per approvazione bilancio consuntivo 2013-2014 e bilancio preventivo 2014-2015;
  • 18novembre 2014 per nomina presidente 2016-2017 ed elezione Consiglio Direttivo 2015-2016;
  • 28 aprile 2015 per informazione ai soci sull’andamento delle iniziative del Club, del Distretto e del Rotary International.
  • tutti i Club hanno in programma per il 2014-2015 di realizzare assieme un progetto da sottoporre alla Rotary Onlus Distrettuale
  • analogamente tutti i Club hanno in progetto per il 2014-2015, di individuare un service rivolto ai giovani
  • tutti i Club hanno concordato di coordinarsi per migliorare i propri piani di comunicazione. E’ stata creata a tale scopo una commissione a cui partecipano i Presidenti ed i delegati alla comunicazione di tutti i Club aderenti.
  • Partecipazione di 4 giovani diversamente abili al progetto “I parchi del sorriso”.
  • Fornitura di alcune attrezzature per l’attività motoria ad un centro di assistenza per disabili
  • Sostenere, d’intesa con le Istituzioni scolastiche, i percorsi educativi, formativi e di orientamento dei giovani presenti nel territorio, anche ponendo a loro servizio le professionalità e le esperienze dei soci
  • Sviluppare e riorganizzare con l’interessamento di tutti gli Istituti Comprensivi del territorio, il concorso/premio “ Paolo Solimbergo “, valorizzando la coscienza civica, la cultura, gli ideali europei che hanno associato questa eminente figura all’etica rotariana;
  1. Il Club ha sviluppato un piano di comunicazione (vedi allegato 3).
  1. Il Club ha sviluppato un sistema per assicurare continuità di guida.      Il Presidente eletto 2015-2016 ha anche la carica di consigliere per condividere a pieno le attività e le      decisioni del Consiglio in carica. Nel Consiglio Direttivo le cariche      principali (Segretario, Prefetto) possono essere di fatto duplicate,      ovvero sono affidate a un consigliere titolare e a un secondo consigliere con      funzioni di supporto e di apprendimento (co-segretario, co-prefetto) (vedi      allegato 4).
  1. Il Club ha già adottato i nuovi Statuto e Regolamento conseguenti      al Consiglio di Legislazione del 2013, oppure si impegna a farlo entro il      prossimo mese di luglio dell’anno 2014.
  1. Sono state pianificate numerose attività per favorire      l’affiatamento (vedi all.to 5).
  1. Il Club ha sviluppato un sistema per mantenere attivi tutti i soci      del Club. N. 15di soci sono inseriti nelle commissioni, a tutti      è chiesto di partecipare ai progetti di servizio, e i nuovi soci sono      immediatamente inseriti nelle commissioni.
  1. Il Club ha sviluppato un ampio piano di addestramento. Il      presidente eletto prenderà parte al SIPE. Tutti i dirigenti in carica e      eletti prenderanno parte all’assemblea distrettuale, i nuovi soci saranno adeguatamente      formati, e tutti verranno      incoraggiati a partecipare a tutti i seminari e al Congresso distrettuale.
  1. Il Club ha      completato il Budget preventivo per l’anno 2014-2015 (vedi all.to 6).

Commissioni

Il Consiglio Direttivo del Club riceverà i rapporti delle Commissioni ogni 3 mesi.

I seguenti rotariani saranno così assegnati alle commissioni:

Commissione amministrazione:

Presidente           Luigi Tomat                    

Vice Presidente         

Membro                                              Finanze e Bilancio

Membro                                              Programmi Attività

Membro                                              Bollettino e Informazione Rotariana

Commissione relazioni pubbliche:

Presidente       Pier Giorgio Baldassini         

Past Presidente                      

Vice Presidente                                 

Altri Membri  

Commissione effettivo:

Presidente       Giorgio Korossoglou 

Vice Presidente                                 

Altri Membri

                       

Commissione progetti:

Presidente           Paola Piovesana

Vice Presidente                     

Altri Membri                         

Commissione Fondazione Rotary:

Presidente                   Gabriele Bressan

Vice Presidente         

Altri Membri             

                       

Commissione Azione Giovani:

Presidente                   Stefano Montrone

Vice Presidente         

Altri Membri

Commissione per il 40° anniversario del Club.

Presidente                 Enrico Cottignoli

Allegato 1: Piano di lunga durata per traguardi di servizio

Il Piano di lunga durata si basa sui seguenti punti cardine:

a) Collaborazione con i Rotary Club di Codroipo-Villa Manin, Aquileia-Cervignano-Palmanova, San Vito al Tagliamento

I Rotary sopraelencatisi sono incontrati più volte con l’obiettivo di proseguire e rafforzare la collaborazione, già avviata negli anni precedenti, che ha reso possibile sviluppare progetti in comune, conoscere reciprocamente i Programmi ed i Service in corso e quelli in fase di progettazione di ciascun Club e facilitare le conoscenze personali fra i Presidenti, i rispettivi CD ed i soci.

Gli incontri svolti prima dell'inizio dell’annata rotariana 2014–15, hanno portato ai seguenti sviluppi:

b) Attività umanitarie e di servizio

Oltre ai service interclub citati, il club si occuperà nel 2014-2015 anche di altre attività umanitarie di norma sostenute dal nostro Club, fra cui principalmente:

  • Istituire un bando per la consegna di tre borse di studio riservate agli studenti delle scuole medie superiori residenti nel territorio.
  • Sviluppare relazioni proficue con le realtà istituzionali, dell’associazionismo e del mondo professionale e imprenditoriale presenti nel territorio;
  • Consolidareil premio “Giovani professionisti e imprenditori”, indirizzato a giovani operatori economico-professionali operanti nel territorio del club.
  • Portare a termine i service iniziati nell’annata rotariana precedente.                                                

c) Investimento Giovani – ROTARACT e INTERACT/ RYLA / Scambio Giovani /GSE

Consideriamo il Rotaract e/o l’Interact una risorsa importante del Club e riteniamo impegno prioritario contribuire a mantenerlo al livello raggiunto e rafforzarlo sul piano numerico. Sono state messe a fuoco le seguenti iniziative:

    1. potenziamento       dell’organico promuovendo ogni iniziativa atta a far conoscere ed       apprezzare il Rotaract e/o l’Interact;
    2. supporto       del Club Padrino agli eventi organizzati dal Rotaract e “discreta       vigilanza”;
    3. contributo       economico del RC Lignano Sabbiadoro-Tagliamento in funzione della validità dei Service       proposti;    
    4. collaborazione al bollettino di Club       (rubrica Rotaract), e scambi con il bollettino Rotaract (articoli di       rotariani);
    5. Partecipazione di un giovane indicato dal Club       al RYLA, al RYLA Junior, allo scambio Giovani o al GSE;
    6. Organizzare       una serata dedicata alla sensibilizzazione al tema della disoccupazione       giovanile con un relatore di spicco;
    7. Altro da valutare.

Allegato 2: Obiettivi di Club in Rotary Club Central

Il seguente è un elenco degli obiettivi contenuti su Rotary Club Central che il nostro Distretto considera obbligatori. Dopo aver finalizzato i vostri obiettivi, siete pregati di visitare Rotary Club Central, accedere a rotary.org/myrotary/it ed immettere gli obiettivi.

Club

Effettivo: (obiettivi stabiliti in percentuali o cifre)

  1. Conservazione di soci esistenti;         43
  2. Conservazione di nuovi soci;           2
  3. Nuovi soci da introdurre.                 1

Servizio

Progetti e attività di servizio:

  1. Numero di progetti e/o attività di servizio (n.3).

Club Nuove generazioni:

  1. Numero di Rotaract club (n.1);
  2. Numero di Interact club (n.).

Partecipanti Nuove generazioni:

  1. Numero di studenti di Scambio giovani in arrivo (n.);
  2. Numero di studenti di Scambio giovani in partenza (n.);
  3. Numero di partecipanti RYLA (n.2).

 

Donazioni alla Fondazione

Fondo annuale:   100 $ a socio

  1. Ogni Rotariano, Ogni Anno (USD). 100 $ a socio

Fondo PolioPlus:

  1. Fondo PolioPlus (USD).

Altri Obiettivi su Rotary Club Central:

E’ possibile ed anche raccomandato di inserire anche gli altri obiettivi disponibili, in quanto consentono una gestione ottimale del club.

Tuttavia stanti le difficoltà connesse all’utilizzo di un nuovo sistema informativo, per quest’anno solo gli obiettivi relativi alle attività sopra indicate devono obbligatoriamente essere inseriti.

Allegato 3: Piano di comunicazione

La comunicazione nelle sue varie forme è uno strumento fondamentale per il successo di ogni iniziativa. Serve anche al Rotary per migliorare la sua immagine in generale e quindi anche per rendere più autorevole l’attività di servizio. Attraverso la comunicazione il Club cerca di ottenere i seguenti risultati:

  • comunicazione interna al      Rotary: rafforzare lo spirito di servizio e di      appartenenza; generare la consapevolezza della necessità sociale e dunque      dell’importanza dei propri service;
  • comunicazione verso i      giovani: cercare una modalità efficace per      entrare nel loro mondo e stimolarne l’interesse. I service del club devono      essere presentati e offerti come strumenti utili per affrontare il proprio      futuro;
  • comunicazione verso le      istituzioni: chiarire che i progetti di service      non intendono far concorrenza alle istituzioni, ma integrarsi con esse      offrendo un servizio diverso e complementare;
  • comunicazione verso      l’opinione pubblica: presentare il Rotary come un’associazione      di servizio soprattutto per la società locale in cui i suoi soci vivono,      non con la presunzione di imporre un modello di comportamento, ma con il      desiderio di veicolare un messaggio etico attraverso l’esempio e l’azione      disinteressata.

Il nostro Club intende migliorare l’immagine del Rotary e pianificare le Pubbliche Relazioni con le seguenti azioni:

  • invitare alle conviviali ospiti      “opinion leader” perchè vedano e raccontino all’esterno cosa fa il Rotary;
  • pubblicizzare sulla stampa e sui media      le iniziative locali e internazionali che coinvolgono più club della      provincia;
  • valorizzare il patrimonio di immagine      con la divulgazione dei risultati      raggiunti attraverso la realizzazione dei progetti.

Sul tema della “formazione e comunicazione” almeno 3 - 5 serate saranno dedicate a temi rotariani e ai service in corso; sarà stimolata la partecipazione numerosa e attiva ai Forum Distrettuali organizzati dal Governatore.


Piano direttivo del nostro club

Premesse

Il Motto scelto dal Presidente Internazionale Gary Huang per riassumere la missione attuale del Rotary, Light Up Rotary, è un motto che ispira all’azione concreta sul campo, con l’obiettivo di illuminare la nostra associazione e renderla più attraente a potenziali nuovi soci, e in particolare ai giovani.

Ogni Rotary Club è autonomo (ma non indipendente), deve essere affiatato, visibile e disponibile verso i bisogni della comunità locale e/o internazionale. Deve curare il rinnovamento interno aprendo alla diversità e a soci giovani e rappresentativi delle nuove professioni senza chiusure o arroccamenti ma promuovendo attivamente la collaborazione, l’amicizia e lo spirito di servizio internazionale.

Bisogna portare a termine i service iniziati e concentrare le forze su poche attività, possibilmente condivise con i Club vicini e di forte impatto sulla comunità locale.

E’ opportuno utilizzare la nostra ONLUS Distrettuale che ben si presta a supportare i nostri service, raccogliendo sia il 5 per mille in dichiarazione dei redditi, sia i contributi dei soci più generosi cui fornisce un consistente risparmio fiscale.

I temi del Rotary International e della Fondazione Rotary su cui indirizzare le iniziative dei Distretti e dei Club sono fissati nelle sei aree d’intervento della Visione Futura, ma quello principale rimane il completamento della campagna Polioplus.

L’obiettivo del nostro Club sarà incentrato sulle Priorità del Piano Strategico del RI: l’affiatamento fra i soci, al fine di attuare le attività di servizio umanitarie che sono il vero scopo del Rotary, migliorando la consapevolezza dei soci e l’immagine pubblica.

Il tema principale che vogliamo sviluppare nell’annata 2014-15 è quello proposto dal    Governatore: “Il Rotary: un Futuro per i Giovani – I Giovani: il Futuro del Rotary”.

Piano Direttivo di Club

Rotary Club di Lignano Sabbiadoro-Tagliamento

Presidente del Club: Maurizio Sinigaglia -Anno rotariano: 2014-2015

Attuazione del Piano

  1. Il Club ha sviluppato un piano di lunga durata che indirizza i      traguardi di servizio per i prossimi 3-5 anni (vedi allegato 1).
  1. Il Club ha definito gli obiettivi da inserire in Rotary Club      Central (vedi allegato 2), e      provvederà ad inserirli nel sistema appena il nuovo anno è disponibile sul      sito.
  1. Le assemblee del Club sono state pianificate per le seguenti date:
  • 30 settembre 2014 per approvazione bilancio consuntivo 2013-2014 e bilancio preventivo 2014-2015;
  • 18novembre 2014 per nomina presidente 2016-2017 ed elezione Consiglio Direttivo 2015-2016;
  • 28 aprile 2015 per informazione ai soci sull’andamento delle iniziative del Club, del Distretto e del Rotary International.
  • tutti i Club hanno in programma per il 2014-2015 di realizzare assieme un progetto da sottoporre alla Rotary Onlus Distrettuale
  • analogamente tutti i Club hanno in progetto per il 2014-2015, di individuare un service rivolto ai giovani
  • tutti i Club hanno concordato di coordinarsi per migliorare i propri piani di comunicazione. E’ stata creata a tale scopo una commissione a cui partecipano i Presidenti ed i delegati alla comunicazione di tutti i Club aderenti.
  • Partecipazione di 4 giovani diversamente abili al progetto “I parchi del sorriso”.
  • Fornitura di alcune attrezzature per l’attività motoria ad un centro di assistenza per disabili
  • Sostenere, d’intesa con le Istituzioni scolastiche, i percorsi educativi, formativi e di orientamento dei giovani presenti nel territorio, anche ponendo a loro servizio le professionalità e le esperienze dei soci
  • Sviluppare e riorganizzare con l’interessamento di tutti gli Istituti Comprensivi del territorio, il concorso/premio “ Paolo Solimbergo “, valorizzando la coscienza civica, la cultura, gli ideali europei che hanno associato questa eminente figura all’etica rotariana;
  1. Il Club ha sviluppato un piano di comunicazione (vedi allegato 3).
  1. Il Club ha sviluppato un sistema per assicurare continuità di guida.      Il Presidente eletto 2015-2016 ha anche la carica di consigliere per condividere a pieno le attività e le      decisioni del Consiglio in carica. Nel Consiglio Direttivo le cariche      principali (Segretario, Prefetto) possono essere di fatto duplicate,      ovvero sono affidate a un consigliere titolare e a un secondo consigliere con      funzioni di supporto e di apprendimento (co-segretario, co-prefetto) (vedi      allegato 4).
  1. Il Club ha già adottato i nuovi Statuto e Regolamento conseguenti      al Consiglio di Legislazione del 2013, oppure si impegna a farlo entro il      prossimo mese di luglio dell’anno 2014.
  1. Sono state pianificate numerose attività per favorire      l’affiatamento (vedi all.to 5).
  1. Il Club ha sviluppato un sistema per mantenere attivi tutti i soci      del Club. N. 15di soci sono inseriti nelle commissioni, a tutti      è chiesto di partecipare ai progetti di servizio, e i nuovi soci sono      immediatamente inseriti nelle commissioni.
  1. Il Club ha sviluppato un ampio piano di addestramento. Il      presidente eletto prenderà parte al SIPE. Tutti i dirigenti in carica e      eletti prenderanno parte all’assemblea distrettuale, i nuovi soci saranno adeguatamente      formati, e tutti verranno      incoraggiati a partecipare a tutti i seminari e al Congresso distrettuale.
  1. Il Club ha      completato il Budget preventivo per l’anno 2014-2015 (vedi all.to 6).

Commissioni

Il Consiglio Direttivo del Club riceverà i rapporti delle Commissioni ogni 3 mesi.

I seguenti rotariani saranno così assegnati alle commissioni:

Commissione amministrazione:

Presidente           Luigi Tomat                    

Vice Presidente         

Membro                                              Finanze e Bilancio

Membro                                              Programmi Attività

Membro                                              Bollettino e Informazione Rotariana

Commissione relazioni pubbliche:

Presidente       Pier Giorgio Baldassini         

Past Presidente                      

Vice Presidente                                 

Altri Membri  

Commissione effettivo:

Presidente       Giorgio Korossoglou 

Vice Presidente                                 

Altri Membri

                       

Commissione progetti:

Presidente           Paola Piovesana

Vice Presidente                     

Altri Membri                         

Commissione Fondazione Rotary:

Presidente                   Gabriele Bressan

Vice Presidente         

Altri Membri             

                       

Commissione Azione Giovani:

Presidente                   Stefano Montrone

Vice Presidente         

Altri Membri

Commissione per il 40° anniversario del Club.

Presidente                 Enrico Cottignoli

Allegato 1: Piano di lunga durata per traguardi di servizio

Il Piano di lunga durata si basa sui seguenti punti cardine:

a) Collaborazione con i Rotary Club di Codroipo-Villa Manin, Aquileia-Cervignano-Palmanova, San Vito al Tagliamento

I Rotary sopraelencatisi sono incontrati più volte con l’obiettivo di proseguire e rafforzare la collaborazione, già avviata negli anni precedenti, che ha reso possibile sviluppare progetti in comune, conoscere reciprocamente i Programmi ed i Service in corso e quelli in fase di progettazione di ciascun Club e facilitare le conoscenze personali fra i Presidenti, i rispettivi CD ed i soci.

Gli incontri svolti prima dell'inizio dell’annata rotariana 2014–15, hanno portato ai seguenti sviluppi:

b) Attività umanitarie e di servizio

Oltre ai service interclub citati, il club si occuperà nel 2014-2015 anche di altre attività umanitarie di norma sostenute dal nostro Club, fra cui principalmente:

  • Istituire un bando per la consegna di tre borse di studio riservate agli studenti delle scuole medie superiori residenti nel territorio.
  • Sviluppare relazioni proficue con le realtà istituzionali, dell’associazionismo e del mondo professionale e imprenditoriale presenti nel territorio;
  • Consolidareil premio “Giovani professionisti e imprenditori”, indirizzato a giovani operatori economico-professionali operanti nel territorio del club.
  • Portare a termine i service iniziati nell’annata rotariana precedente.                                                

c) Investimento Giovani – ROTARACT e INTERACT/ RYLA / Scambio Giovani /GSE

Consideriamo il Rotaract e/o l’Interact una risorsa importante del Club e riteniamo impegno prioritario contribuire a mantenerlo al livello raggiunto e rafforzarlo sul piano numerico. Sono state messe a fuoco le seguenti iniziative:

    1. potenziamento       dell’organico promuovendo ogni iniziativa atta a far conoscere ed       apprezzare il Rotaract e/o l’Interact;
    2. supporto       del Club Padrino agli eventi organizzati dal Rotaract e “discreta       vigilanza”;
    3. contributo       economico del RC Lignano Sabbiadoro-Tagliamento in funzione della validità dei Service       proposti;    
    4. collaborazione al bollettino di Club       (rubrica Rotaract), e scambi con il bollettino Rotaract (articoli di       rotariani);
    5. Partecipazione di un giovane indicato dal Club       al RYLA, al RYLA Junior, allo scambio Giovani o al GSE;
    6. Organizzare       una serata dedicata alla sensibilizzazione al tema della disoccupazione       giovanile con un relatore di spicco;
    7. Altro da valutare.

Allegato 2: Obiettivi di Club in Rotary Club Central

Il seguente è un elenco degli obiettivi contenuti su Rotary Club Central che il nostro Distretto considera obbligatori. Dopo aver finalizzato i vostri obiettivi, siete pregati di visitare Rotary Club Central, accedere a rotary.org/myrotary/it ed immettere gli obiettivi.

Club

Effettivo: (obiettivi stabiliti in percentuali o cifre)

  1. Conservazione di soci esistenti;         43
  2. Conservazione di nuovi soci;           2
  3. Nuovi soci da introdurre.                 1

Servizio

Progetti e attività di servizio:

  1. Numero di progetti e/o attività di servizio (n.3).

Club Nuove generazioni:

  1. Numero di Rotaract club (n.1);
  2. Numero di Interact club (n.).

Partecipanti Nuove generazioni:

  1. Numero di studenti di Scambio giovani in arrivo (n.);
  2. Numero di studenti di Scambio giovani in partenza (n.);
  3. Numero di partecipanti RYLA (n.2).

 

Donazioni alla Fondazione

Fondo annuale:   100 $ a socio

  1. Ogni Rotariano, Ogni Anno (USD). 100 $ a socio

Fondo PolioPlus:

  1. Fondo PolioPlus (USD).

Altri Obiettivi su Rotary Club Central:

E’ possibile ed anche raccomandato di inserire anche gli altri obiettivi disponibili, in quanto consentono una gestione ottimale del club.

Tuttavia stanti le difficoltà connesse all’utilizzo di un nuovo sistema informativo, per quest’anno solo gli obiettivi relativi alle attività sopra indicate devono obbligatoriamente essere inseriti.

Allegato 3: Piano di comunicazione

La comunicazione nelle sue varie forme è uno strumento fondamentale per il successo di ogni iniziativa. Serve anche al Rotary per migliorare la sua immagine in generale e quindi anche per rendere più autorevole l’attività di servizio. Attraverso la comunicazione il Club cerca di ottenere i seguenti risultati:

  • comunicazione interna al      Rotary: rafforzare lo spirito di servizio e di      appartenenza; generare la consapevolezza della necessità sociale e dunque      dell’importanza dei propri service;
  • comunicazione verso i      giovani: cercare una modalità efficace per      entrare nel loro mondo e stimolarne l’interesse. I service del club devono      essere presentati e offerti come strumenti utili per affrontare il proprio      futuro;
  • comunicazione verso le      istituzioni: chiarire che i progetti di service      non intendono far concorrenza alle istituzioni, ma integrarsi con esse      offrendo un servizio diverso e complementare;
  • comunicazione verso      l’opinione pubblica: presentare il Rotary come un’associazione      di servizio soprattutto per la società locale in cui i suoi soci vivono,      non con la presunzione di imporre un modello di comportamento, ma con il      desiderio di veicolare un messaggio etico attraverso l’esempio e l’azione      disinteressata.

Il nostro Club intende migliorare l’immagine del Rotary e pianificare le Pubbliche Relazioni con le seguenti azioni:

  • invitare alle conviviali ospiti      “opinion leader” perchè vedano e raccontino all’esterno cosa fa il Rotary;
  • pubblicizzare sulla stampa e sui media      le iniziative locali e internazionali che coinvolgono più club della      provincia;
  • valorizzare il patrimonio di immagine      con la divulgazione dei risultati      raggiunti attraverso la realizzazione dei progetti.

Sul tema della “formazione e comunicazione” almeno 3 - 5 serate saranno dedicate a temi rotariani e ai service in corso; sarà stimolata la partecipazione numerosa e attiva ai Forum Distrettuali organizzati dal Governatore.


Annate precedenti

Annata 2011 - 2012

 

Consiglio direttivo

 
Commissioni


Notiziario

 

Service 2011 - 2012

 

 Concerto a Lignano a favore della G.O.C.N.E.

 

 Orfani di Zlin

 

 Amici della musica

 

 Completamento del service in Costa d'Avorio

 

 Concorso di clarinetto a Carlino (UD)

 

 Annata 2012-2013

 

service 2012-2013

 

 

IL ROTARY

Siamo in 1,2 milioni, tra vicini di casa, amici e professionisti, uniti nell'obiettivo di portare cambiamenti positivi e duraturi nelle comunità in cui viviamo e nel mondo.

Il fatto di provenire da culture e da Paesi diversi e di esercitare le professioni più disparate ci permette di vedere la realtà da una molteplicità di angolature. La nostra passione comune per il servire ci aiuta a realizzare l'impossibile.

RotaryMBS-Simple RGB

Che cosa ci distingue

La diversità demografica e i diversi approcci disciplinari dei nostri soci comportano numerosi vantaggi:

  • Una prospettiva diversa: la nostra interdisciplinarità ci aiuta ad affrontare i problemi in modo innovativo.
  • Un diverso modo di pensare: applicando la nostra esperienza di leadership e le nostre competenze alle questioni sociali, riusciamo a trovare soluzioni efficaci.
  • Il senso di responsabilità: entusiasmo e perseveranza sono alla base di cambiamenti positivi che durano nel tempo.
  • Il voler fare la differenza nel luogo in cui viviamo e nel mondo: i nostri soci hanno una presenza locale e internazionale.

Come operiamo

In prima linea con un impegno costante ci sono i nostri soci, che collaborano instancabilmente con i propri club per cercare di risolvere alcuni dei problemi più drammatici della società. L'opera svolta localmente dai Rotariani è sostenuta dal Rotary International, ovvero l'associazione di tutti i club, e dalla Fondazione Rotary con sovvenzioni finanziate dalle donazioni ricevute. Queste sovvenzioni contribuiscono a sostenere le attività di servizio svolte dai soci del Rotary e dai nostri partner nel mondo. Il Rotary è guidato da soci eletti alle cariche direttive, che con responsabilità portano avanti la missione e i valori dell'organizzazione.

La nostra tradizione

Da oltre 100 anni il Rotary ha una presenza storica e svolge un'opera di pacificazione tra i popoli. Dalla nascita della nostra organizzazione, nel 1905, abbiamo affrontato insieme grandi sfide a fianco delle maggiori organizzazioni internazionali, dalla Easter Seals alle Nazioni Unite.

L'uso dei fondi

Essere leader responsabili significa non solo fare del bene ma anche trarre il massimo da ogni singola donazione ricevuta.

Come riusciamo a massimizzare l'impatto

 

Il Rotary Club Lignano Sabbiadoro Tagliamento

Nascita

La Carta Costitutiva del Rotary Club LIGNANO SABBIADORO-TAGLIAMENTO porta la data del 22 GIUGNO 1975. Vi erano compresi i mandamenti di Latisana e di Codroipo.

Club padrino fu il RC Cervignano – Latisana - Palmanova al quale apparteneva un gruppo di soci (Mario Andretta, Venanzo Andreani, Guido Carnelutti, Giuseppe Orlandi, Renato Pirolo, Roberto Serman, Paolo Solimbergo, Sergio Stabile, Terenzio Venchiarutti, Carlo Alberto Vidotto) che si resero promotori della nascita del nuovo club.

Il nostro club a sua volta è stato padrino del RC Codroipo-Villa Manin fondato il 14 marzo 2003 che comprende il mandamento di Codroipo.

Ha anche patrocinato la ricostituzione del club Rotaract di Lignano Sabbiadoro.

Territorio del club

Il RC Lignano Sabbiadoro-Tagliamento comprende i 9 comuni di: Lignano Sabbiadoro, Latisana, Ronchis, Palazzolo dello Stella, Precenicco, Muzzana del Turgnano, Pocenia, Marano, Carlino.

Presidente del club per l’anno rotariano 2014-2015 è Maurizio Sinigaglia

Soci

La composizione sociale del club risulta molto variegata in quanto comprende soci provenienti anche da territori contermini (Codroipo, Udine, Cordovado).

Fra i soci onorari si annovera anche una parlamentare europea della repubblica ceca.

Sede

Il club ha sede da maggio a settembre a Lignano Sabbiadoro e durante gli altri mesi a Latisana.

Club contatto

Il 28 gennaio 1982 fu ufficializzato il gemellaggio con il RC Kitzbuehel (Tirolo). Protagonisti dell’iniziativa i soci Mario Andretta e Paolo Solimbergo.

Principali iniziative

Numerose azioni di servizio sono state svolte nel corso degli anni nel campo sociale e culturale e non solo a favore delle comunità locali in quanto i services hanno interessato anche la Costa d’Avorio e Burkina Faso.

Nei primi anni di attività il club, sotto la guida di illuminati presidenti (Roberti, Tarquini, Bianchi, Tamagnini, si distinse per l’informazione, la prevenzione e la lotta contro la droga unendosi, come socio promotore, all’A.I.D.D.

Fra le numerose iniziative di particolare rilievo:

-       Partecipazione alla campagna “POLIO PLUS” indetta dal Rotary International per l’eradicazione della poliomielite

-       Premio per la Scuola “Paolo Solimbergo”, giunto nel 2014 alla XXIII^ edizione, istituito per onorare la memoria del socio fondatore avvocato Paolo Solimbergo e già presidente del Consiglio regionale del FVG

-       Premio per giovani imprenditori e professionisti

“Una goccia, due gocce… un mare” soggiorno a Lignano per  bambini bisognosi di Zlín (Cechia)

-       Restauro nella chiesa parrocchiale di Fraforeano di un inginocchiatoio della prima metà del secolo XVII di scuola toscana.

-       Restauro di un prezioso dipinto del 700 nella chiesa di Sant’Antonio di Padova a Latisana

-       Dotazione di banchi per numerose scuole in Costa d’Avorio

-       Dotazione di cucine solari per alcuni villaggi in Costa d’Avorio e Burkina Faso

-       Nel 2005 in occasione del centenario del Rotary e del trentennale del club collocato grande mosaico della scuola Mosaicisti di Spilimbergo nel piazzale San Giovanni Bosco di Lignano Sabbiadoro

-       Rifacimento quadri della Via crucis nel Duomo di Lignano Sabbiadoro.

-       Sostegno a Scuola superiore del Turismo in Bosnia

Da menzionare anche le iniziative:

-       di promozione culturale con organizzazione di concerti nel Duomo di Lignano

-       di solidarietà verso popolazioni afflitte da calamità naturali

-       di sostegno e di partecipazione ai Corsi RYLA (Rotary Youth Leadership Awards)

-       di promozione allo sviluppo professionale dei giovani con conferenze di orientamento professionale post diploma.

Di particolare rilievo le iniziative socio-umanitarie organizzate dal Rotaract Lignano Sabbiadoro.